Aritmetica elettorale - Angelo Bottigelli - poesia dialettale in Bustocco

Elezioni



Tri e dü sesi, al fa ul Repüblican.
Dü e dü seti, al disi ul Comunista,
vott'e 'ön desi, al fá ul Demucristian,
trì e vön cenchi, al disi ul Sucialista !

Dananzi a sta gran pröa da serietá
cus'é ch'a la da fá un por citadén
che, par fá ul so duvér, l'ha da vutá
chell che duman l'ha da tegnì ul balén ?

L'ha da purtá pascienza e será un ögiu
cercandu, tütt' al pü, da indüiná
chel tal che, quand' l'ha da stupaghi ul .... bögiu
l'abia, ala fén, da faghi non trop' má

Busto Arsizio 3 aprile 1948 - vigilia delle elezioni politiche

Angelo Bottigelli
Tre piu due sei, fa il Repubblicano.
Due più due sette, dice il Comunista,
otto più uno dieci, fa il Democristiano,
tre e uno cinque, dice il Socialista !

Davanti sta gran prova di serietà
cosa deve fare un povero cittadino
che, per fare il proprio dovere, deve votare
per colui che domani deve reggere il pallino ?

Deve portar pazienza e chiudere un occhio
cercando, tutt'al più, di indovinare
quel tale che, quando deve riempirgli il ... buco (eufemismo n.d.t)
abbia alla fine a non fargli troppo male.

Traduzione di Enrico Candiani

tratta da: penelai da ciau e scüu



Altre composizioni di Angelo Bottigelli