Articoli e notizie di carattere storico, culturale, tradizionale bustocco

-
-
Letteratura bustocca (Di E. Candiani)
-
Uso del dialetto: fermata l'emorragia
-
Difesa del Bustocco: Una battaglia d'avangardia!
-
E' una lingua viva !
-
E' una lingua molto particolare, anzi unica !
-
Alessandro Manzoni ed il genocidio culturale
-
Uno scempio contro il Bustocco
-
Genocidio culturale
-
Siccità, fame e cannibalismo a Busto
-
Il Fiume di Busto Arsizio - il Tenore di E. Candiani
-
Prima edizione fiera del tessile (1951) di Enrico Candiani
-
Soprannomi a Busto Arsizio e soprusi di menti ottuse di C. Azimonti
-
Storia della Contea di Busto Arsizio
-
Il vino bustocco
-
La storia di Sacconago
-
Federico Barbarossa passò da Sacconago di G. Grilli
-
Sacconago: vita nel 1500 di G. Grilli
-
1636: Sacconago e le soldataglie Francesi di G. Grilli
-
Storia di parroci di Sacconago nel '600 di G. Grilli
-
Storie sparse antiche di Sacconago di G. Grilli
-
Cineteatro Lux anni '50 di G. Grilli
-
Storia del "Quadrelli" di Elena Saporetti
-
La fine del comune di Sacconago di G. Grilli
-
Ottanta anni fa a Sacconago di G. Grilli
-
La Cascina dei poveri dal club del '45
-
Laslo Kubala a Busto di Giorgio Giacomelli
-
Le origini del calcio a Sacconago di Giorgio Giacomelli
-
Scorci di una Busto che fu: il Bar Fiume di Giorgio Giacomelli
-
A rincorrere un pallone per le campagne di Busto di Giorgio Giacomelli
-
Calcio anni '40 di Giorgio Giacomelli
-
Pro Patria-Carrarese - 1947 di G. Giacomelli
-
Contratti per bestie ! di Giorgio Giacomelli
-
Storia del "Pan Tramvai" di Giorgio Giacomelli
-
La "Ca' de Sass" in un articolo del 19 (Di E. Candiani)
-
A scarpa di Remagi
-
La spizigüa
-
La storia della Giöbia
-
La Giöbia dal club del '45
-
La giöbia di Busto Arsizio negli anni
-
La giöbia e ul dì scenen di Carlo Azimonti
-
San Biásu di Enrico
-
Quaresimali e quaresimalisti a Sacconago di Ginetto Grilli
-
Pasqua a Busto di Carlo Azzimonti
-
La pasqua ricordata dai nostri vecchi
-
Pasqua ... una volta
-
Madonna in Veronca: la 'mitezza' dei Bustocchi
-
A funzión di galüghi di Enrico
-
La processione di maggio e la benedizione dei campi di C. Azimonti
-
Antiche usanze alla festa di San Giovanni a Busto
-
Festa patronale di Sacconago di Ginetto Grilli
-
Ricordi della Chiesa vecchia di Sacconago di G. Grilli
-
Quando era estate a Sacconago di Ginetto Grilli
-
Coltivazione e raccolta del mais
-
Busto: terra di vino di Enrico
-
San Michele e gli sfratti di Enrico
-
Le ombre dei morti di Enrico
-
A lòta du ursu di Carlo Azimonti
-
I strji da Büsti di Carlo Azimonti
-
Ul ventu e i strji di Carlo Azimonti
-
Il Natale a Busto Arsizio
-
Il pranzo di Natale
-
Filosofia del Natale dalle nostre parti (di G. Grilli)
-
Filosofia del bere dalle nostre parti (di G. Grilli)
-
Modi di dire
-
Proverbi Bustocchi - I (di A. Crespi)
-
Proverbi "bustocchizzati (di A. Crespi)
-
La cultura del buonumore a Busto Arsizio - I (di C. Azimonti)
-
La cultura del buonumore a Busto Arsizio - II (di C. Azimonti)
-
La cultura del buonumore a Busto Arsizio - III (di C. Azimonti)
-
La corruzione elettorale (di C. Azimonti)
-
Filosofia del lavoro dalle nostre parti (di G. Grilli)
-
Medicina e cure mediche a Busto Arsizio
-
Parlèm da dané ! di Carlo Solbiati
-
Puasén da Monscia ! di Carlo Solbiati
-
Il Senatore Silvio Crespi di Giorgio Giacomelli
-
La Marialonga di Sacconago di Ginetto Grilli
-
La "società degli stupidi" di Sacconago da "La Prealpina" - 1964
-
Ul Farascén e ul Pisagügi di Carlo Solbiati
-
Salotto Bustese anni '50" di Giorgio Giacomelli
-
Stelle Filanti anno 1950" di Giorgio Giacomelli
-
L'ultimo viaggio di Carlo Azimonti" di Giorgio Giacomelli
-
Bruno Bisterzo, pugile Bustese di Giorgio Giacomelli
-
Angelo Borri, il "baffo" di Giorgio Giacomelli
-
Angelo Borri, parte 2^ di Giorgio Giacomelli
-
L'osteria dul Murlacu di G. Giacomelli
-
L'associazione "in tra da nögn"
-
A Camana dul Vitoriu (video)
-

Bruno Bisterzo

BRUNO BISTERZO: GRANDE PUGILE BUSTESE



BRUNO BISTERZO Padova dicembre 1914 - Parabiago maggio 1955

Campione assoluto, indiscusso, dal cuore doro. Ancora ragazzo venne ad abitare a Busto.
Trov lavoro dal Pozzi Mobili (ul Ciapen): ore tante e paga scarna peraltro duso a quei tempi.
Voglia di vivere di emergere ed allora sotto alla palestra di via Concordia allenamenti durissimi sotto lo sguardo severo del Lucio (Papagni) e del Natalen (De Bernardi) affermato pugile degli anni trenta.
E la mattina di buon ora verso le cinque a far fiato e gambe per le vie della periferia seguito da un paio di fedelissimi tra cui Ul Cicuren a battergli il tempo. E progressi a vista, indiscutibili. Svelto, saltellante, imprendibile, jab di sinistro pronto e micidiale al fegato dellavversario.

A ventisette anni al teatro Sociale di Busto gremito fino allinverosimile di folla urlante tanto da far temere il crollo della vecchia piccionaia mise sotto lanziano Otello Abbruciati e si cinse della corona di Campione dItalia e due mesi pi tardi tolse la corona Europea al campione tedesco Blaho.
Poi il 26 novembre dello stesso anno Asensio Botta gli tolse entrambe le corone sferrandogli un colpo malandrino allocchio. BRUNO non disarm, torn in palestra, sud molto ed un mese dopo si aggiudic lincontro di rivincita con Botta, riconsacrandosi solamente campione dItalia.
Dal 1943 al 1947 Bruno Bisterzo guadagn pi volte la corona dItalia.
L8 maggio 1943 riconquist il titolo battendo sonoramente a Lucca Roberto Proietti e lo tenne sino 16 aprile dellanno seguente allorch venne sconfitto da Aldo Minelli in quel di Modena.
A questultimo ritolse il titolo il 23 dicembre 1945, cedendolo a sua volta a Proietti il 26 maggio 1946 riconquistandolo nello stesso anno a spese di Fusaro.
Infine nel 1947, ormai trentatreenne, nel corso di uno sfortunato incontro a Vercelli, lasci definitivamente la corona nazionale dei pesi leggeri. Poi lento ed inesorabile il declino di un atleta che sicuramente avrebbe potuto negli anni rampanti trovare miglior fortuna se avesse potuto combattere sui ring americani e non lo fu, per la guerra.
Lultimo match l disput a Viareggio nel 1950 contro De Caro; si frattur anche un polso.
Modesto, ben voluto, amico di tutti, trov occupazione quale fattorino dallamico Luigi Giani e svolse le nuove mansioni con la stessa generosit che lo contradistinse sul ring.

A quarantun anni la tragica fatalit: solitamente fuori sede andava in treno; quel giorno, forse per fare pi in fretta, volle usare la motoleggera della ditta.
Al ritorno, alle porte di Nerviano, and a sbattere contro una macchina. Un urto frontale, violento, agghiacciante: rimase sullasfalto a pochi chilometri da casa fra gente sconosciuta che lo riconobbe subito, Lui il campione di Busto.
Gente che cap e sent la disperazione di quanti di Busto subito accorsero. Arriv la moglie...voleva vedere il suo Bruno.. ma il Lucio gli si fece incontro, piangente...labbracci ed a forza la port via. Non poteva vedere il suo Bruno sin quando mani pietose non avessero lavato e ricomposto quel volto caro che aveva una sua bellezza malgrado i colpi, i tanti colpi rimediati sul ring.

Piansero in tanti..... cera tutta Busto.... autorit.... tifosi.. amici.... comuni cittadini i gagliardetti delle societ sportive bustesi listate a lutto, la totale presenza delle maestranze della Officina Giani con alla testa il patron ed amico Luigi Giani, i pugili Orlandi, Spoldi, Giannelli, Loi, Bosisio, Ricci, Formenti, Scodro e fiori...tanti, corone..e lamico Dado Como lesse estremamente commosso e piangente il trafiletto di Som pubblicato dalla Prealpina che citava:
Bruno non alzare il braccio... un colpo basso ..... un colpo della sfortuna....
Unintera citt che non dimenticava che gli aveva dato lustro conle sue gesta sportive. Un uomo buono e semplice... un atleta che sapeva battersi per ideale sportivo.

Giorgio Giacomelli.

Altri Articoli di storia bustocca