Articoli e notizie di carattere storico, culturale, tradizionale bustocco

-
-
Letteratura bustocca (Di E. Candiani)
-
Uso del dialetto: fermata l'emorragia
-
Difesa del Bustocco: Una battaglia d'avangardia!
-
E' una lingua viva !
-
E' una lingua molto particolare, anzi unica !
-
Alessandro Manzoni ed il genocidio culturale
-
Uno scempio contro il Bustocco
-
Genocidio culturale
-
Siccità, fame e cannibalismo a Busto
-
Il Fiume di Busto Arsizio - il Tenore di E. Candiani
-
Prima edizione fiera del tessile (1951) di Enrico Candiani
-
Soprannomi a Busto Arsizio e soprusi di menti ottuse di C. Azimonti
-
Storia della Contea di Busto Arsizio
-
Il vino bustocco
-
La storia di Sacconago
-
Federico Barbarossa passò da Sacconago di G. Grilli
-
Sacconago: vita nel 1500 di G. Grilli
-
1636: Sacconago e le soldataglie Francesi di G. Grilli
-
Storia di parroci di Sacconago nel '600 di G. Grilli
-
Storie sparse antiche di Sacconago di G. Grilli
-
Cineteatro Lux anni '50 di G. Grilli
-
Storia del "Quadrelli" di Elena Saporetti
-
La fine del comune di Sacconago di G. Grilli
-
Ottanta anni fa a Sacconago di G. Grilli
-
La Cascina dei poveri dal club del '45
-
Laslo Kubala a Busto di Giorgio Giacomelli
-
Le origini del calcio a Sacconago di Giorgio Giacomelli
-
Scorci di una Busto che fu: il Bar Fiume di Giorgio Giacomelli
-
A rincorrere un pallone per le campagne di Busto di Giorgio Giacomelli
-
Calcio anni '40 di Giorgio Giacomelli
-
Pro Patria-Carrarese - 1947 di G. Giacomelli
-
Contratti per bestie ! di Giorgio Giacomelli
-
Storia del "Pan Tramvai" di Giorgio Giacomelli
-
La "Ca' de Sass" in un articolo del 19 (Di E. Candiani)
-
A scarpa di Remagi
-
La spizigüa
-
La storia della Giöbia
-
La Giöbia dal club del '45
-
La giöbia di Busto Arsizio negli anni
-
La giöbia e ul dì scenen di Carlo Azimonti
-
San Biásu di Enrico
-
Quaresimali e quaresimalisti a Sacconago di Ginetto Grilli
-
Pasqua a Busto di Carlo Azzimonti
-
La pasqua ricordata dai nostri vecchi
-
Pasqua ... una volta
-
Madonna in Veronca: la 'mitezza' dei Bustocchi
-
A funzión di galüghi di Enrico
-
La processione di maggio e la benedizione dei campi di C. Azimonti
-
Antiche usanze alla festa di San Giovanni a Busto
-
Festa patronale di Sacconago di Ginetto Grilli
-
Ricordi della Chiesa vecchia di Sacconago di G. Grilli
-
Quando era estate a Sacconago di Ginetto Grilli
-
Coltivazione e raccolta del mais
-
Busto: terra di vino di Enrico
-
San Michele e gli sfratti di Enrico
-
Le ombre dei morti di Enrico
-
A lòta du ursu di Carlo Azimonti
-
I strji da Büsti di Carlo Azimonti
-
Ul ventu e i strji di Carlo Azimonti
-
Il Natale a Busto Arsizio
-
Il pranzo di Natale
-
Filosofia del Natale dalle nostre parti (di G. Grilli)
-
Filosofia del bere dalle nostre parti (di G. Grilli)
-
Modi di dire
-
Proverbi Bustocchi - I (di A. Crespi)
-
Proverbi "bustocchizzati (di A. Crespi)
-
La cultura del buonumore a Busto Arsizio - I (di C. Azimonti)
-
La cultura del buonumore a Busto Arsizio - II (di C. Azimonti)
-
La cultura del buonumore a Busto Arsizio - III (di C. Azimonti)
-
La corruzione elettorale (di C. Azimonti)
-
Filosofia del lavoro dalle nostre parti (di G. Grilli)
-
Medicina e cure mediche a Busto Arsizio
-
Parlèm da dané ! di Carlo Solbiati
-
Puasén da Monscia ! di Carlo Solbiati
-
Il Senatore Silvio Crespi di Giorgio Giacomelli
-
La Marialonga di Sacconago di Ginetto Grilli
-
La "società degli stupidi" di Sacconago da "La Prealpina" - 1964
-
Ul Farascén e ul Pisagügi di Carlo Solbiati
-
Salotto Bustese anni '50" di Giorgio Giacomelli
-
Stelle Filanti anno 1950" di Giorgio Giacomelli
-
L'ultimo viaggio di Carlo Azimonti" di Giorgio Giacomelli
-
Bruno Bisterzo, pugile Bustese di Giorgio Giacomelli
-
Angelo Borri, il "baffo" di Giorgio Giacomelli
-
Angelo Borri, parte 2^ di Giorgio Giacomelli
-
L'osteria dul Murlacu di G. Giacomelli
-
L'associazione "in tra da nögn"
-
A Camana dul Vitoriu (video)
-

Angelo Borri

ANGELO BORRI: Il "Baffo"

Erano circa le le otto meno un quarto di mattina e percorrevo in bicicletta con mia mamma la via Cellini per andare in centro. Dalla parte opposta un signore distinto salut entrambi con un sorrisogrande come una casa. Arrivammo a destinazione e mia mamma disse Brava genti , con evidente riferimento alla persona incrociata poco prima.
Era il signor ANGELO BORRI, classe 1919 deceduto nellagosto 2001, Sindaco della citt di Busto Arsizio dal 1979 al 1985, fondatore e presidente della societ sportiva ARDOR, giornalista attento ad ogni evento sportivo bustese sulle pagine del TIGROTTO nonch tifoso eccellente della Pro Patria con lappellativo di BAFFO.
Umile, integerrimo, disponibile ed attento ad ogni esigenza dei bisognosi, fu definito luomo che non ha mai chiesto niente ed ha dato molto.
IL BAFFO : partiva verso le 12,30 con lamata Bice, armato di bandierone bianco e blu ampio a dismisura dalla zona dellOspedale per andare allo stadio ed incitare i Tigrotti. Si posizionava nei popolari centrali, frammischiato ai tifosi che arrivavano allo stadio in fretta e furia perch, a quei tempi, molta gente lavorava anche la domenica mattina. Urlava, incitava i Tigrotti allattacco allorch erano messi alle corde dagli avversari. Quando il ritmo calava, ci pensava il BAFFO ha riscaldare lambiente : Milan, Inter ed altre titolate avversarie dovettero andar via a testa bassa pi duna volta.
Adamo Cocco gli riserv lANGOLO DI BAFFO sul TIGROTTO. Ademp allincarico con passione, competenza ed arguzia bustocche.
Un tifoso gli chiese di meglio chiarire lappellativo di TIGROTTO riservato ai giocatori della Pro Patria.
Rispose che Tigrotti eran quelli duri a morire, alla Martini (mediano anni cinquanta), duellanti sino allultimo respiro, dotati di gran forza di volont sopperente a lacune tecniche.
Difese a spada tratta loperato del presidente Peppino Cerana nel corso dellAssemblea dei soci nel 1950, perch inviso ad una lieve fascia di contestatori, in quanto dittatoriale. Medi cercando di far capire che per tirare avanti la baracca necessitavano contanti e non fichi secchi.
Dimessosi Peppino Cerana nel 52 per fine mandato, la Pro Patria lasci definitivamente, sino ad oggi, la serie A ed inizi un lento periodo, meno esaltante, contrassegnato da alternanze tra retrocessioni e promozioni e difficolt gestionali.
Un paio danni prima del suo decesso lo incontrai alluscita della messa serale in SantEdoardo. Un sorriso ed un forte abbraccio. Gli sussurrai che erano in corso i festaggiamenti per gli 80anni della Pro Patria . Gli scapparono un paio di lucciconi agli occhi. Andai alle otto di sera ed era gi pronto in cima alle scale, felice e raggiante. Entrammo al Sociale in mezzo alla folla calcante che non si era mai dimenticata DUL BAFFU.
Ci sedemmo in terza fila, un po defilati. Se ne accorse per primo Lello Antoniotti e poi via tutti gli altri. Strette di mano affettuose, tanti riconoscimenti..sinceri.
Lo riportai a casa. Era commosso, felice, contento di aver passato una serata in mezzo alla gente festante, di aver attenuato qualche amarezza di troppo.
Angelo Borri non ha mai chiesto niente ed ha dato molto.

Giorgio Giacomelli

Altri Articoli di storia Bustocca