Santa Margherita - di Gigi Bolla - poesia dialettale in Bustocco

Santa Margherita


Incö se ti te vuaìssi saé
se par casu a to dona
a l’ha féi anca lé
a fén daa Marangona(1),
cont ul “test” dul spizzié
in un ragiu a ti sé
sa l’é dumà un ritardu,
o sa l’é in cundizion.
E ognadön al pruédi,
second’a sitüazion!

Prima chal nassa, pö,
sa podi anca vidé
fina ul sessu dul fiö !
‘Ndi tempi indré,
a gh’éa non tüta sta scienza.
La ta ütéa a furtüna
e a Santa Pruidenza !

Candu dü muusiti
‘ndéan in campurèla,
par saé se lü, a lé,
al gha vuéa bèn darbón,
o se par casu l’ea ‘na só ilüsion,
lé la druéa un fiùi,
na margherita,
e pièna d’amui:
“m’ama…. non m’ama”, - a la diséa –
E dü cöi e na camána la sugnéa.

Dopu, candu cha la ripasséa
anmò sü chel’erbèta,
“mamma ... non mamma”,
gha dumandéa al fiùi
sta balussètta.

E nervusa, in silenziu
a la preghéa ul Signui !


(1) Per i bustocchi significava:
Rimanere incinta
Oggi se tu volessi sapere
se per caso la tua donna
ha fatto anche lei
la fine della Marangona,
con il test del farmacista,
in un attimo sai
se è solo un ritardo,
o se è incinta.
E ognuno opera
secondo il caso!

Prima che nasca, poi,
si può anche vedere
perfino il sesso del bambino!
In passato,
non c'era tutta questa scienza.
Ti aiutava la fortuna
e la Santa Provvidenza!

Quando due fidanzatini
andavano in camporella
per sapere se lui, a lei
voleva bene davvero,
o se per caso era una sua illusione,
lei adoperava un fiore,
una margherita,
e con tanto amore,
"m'ama .... non m'ama", - ripeteva -
e sognava due cuori e una capanna.

Dopo, quando ripassava
ancora su quell'erbetta,
"mamma .... non mamma",
domandava al fiore
quella furbetta.

E nervosa, in silenzio,
pregava il Signore !




Gigi Bolla


Altre composizioni di Gigi Bolla