UL TRI DUL TRI DUL CENCHI







Ul tri dul tri dul cenchi:
al fioca, vardé genti !

- O Signùi, an han giá parlá tüci,
maestar, dutùi eban magüti.

- E alùa? Disemi un po' parché
a g' ho da tasé propi men ?

A la vegn giù fina e spéssa
scas 'la par da vess luéssa.
Secu, vonciu, inquinamentu
tütu 'la neta in dun mumentu.

Ti, Signùi, cha t'é inventá sti bei mumenti
tröa a manéa da fa fiucá in sul cöi di egenti !

Il tre di marzo del 2005
nevica, pensa un po !

- Ma sì, ne han già parlato tutti
maestri, dottori e anche muratori

- E allora ? ditemi un po' perchè
dovrei esser proprio io a non parlarne

Vien giù fine e fitta
quasi sembra nebbia spessa
Secco, sporco e inquinamento
li pulisce tutti in un momento

Tu, o Signore, che hai inventato questi bei momenti
trova il modo di far nevicare sul cuore delle genti !

Enrico Candiani